donna mamma bambino palestina

Avvicinandoci alla fine dell'anno, abbiamo pensato di pubblicare in prossimità di ogni domenica dell'Avvento una parte del racconto di Natale che arriva dal Caritas Baby Hospital. Nelle parole di questo primo appuntamento e dei prossimi, troviamo storie vere delle mamme, delle mamme e dei bambini che vivono in Palestina. Un racconto di amore, sofferenza, calore familiare, speranza. Ti invitiamo a goderti la lettura e a seguire i prossimi episodi!


Tre generazioni, un ospedale - Il racconto di Natale dal Caritas Baby Hospital di Betlemme 

Un cuore e un’anima

Mentre la madre di Suhair racconta queste esperienze dolorose, Ala solleva il giovane nipote Andrew e lo fa sedere sulle sue ginocchia. E poi lo solleva di nuovo in aria… È toccante vedere come entrambi si svagano in totale tranquillità, come se il mondo intorno a loro non esistesse. Il piccolino tenta di afferrare gli occhiali dello zio, che scuote la testa sorridendo, rimettendosi a posto gli occhiali e ricominciando a sollevare il bambino in aria. Entrambi sono un cuore e un’anima.

Il fatto che oggi il piccolo Andrew possa vivere spensierato e non risentire di danni permanenti, nonostante la nefropatia congenita, lo si deve alle cure premurose e professionali che ha ricevuto in ospedale. «Lo sa», continua Suhair, «quando mi sono resa perfettamente conto che il Caritas Baby Hospital era il posto giusto per il mio Andrew?» E racconta di una delle prime visite di controllo a cui è stato sottoposto il bambino. Suhair era agitata, e per questo sua madre aveva deciso di accompagnarla. Tre generazioni – nonna, madre e nipote sedevano in sala d’attesa. Nella stanza entra per caso la dott.ssa Hiyam Marzouqa, primario dell’ospedale, che si dirige immediatamente verso di loro, salutandoli amichevolmente. «Si ricordava benissimo di mia madre, anche se erano trascorsi molti anni. A quel tempo la dott.ssa Marzouqa era un giovane medico, forse ancora praticante

Quando l’attuale primario ricorda a Suhair come il fratellino Ala la comandasse a bacchetta, si mettono tutti a ridere. È una risata piena di gratitudine. Subito dopo dall’altoparlante arriva a Suhair l’invito a entrare con Andrew nel poliambulatorio.


  • La settimana prossima potrai leggere la quarta e ultima parte del racconto di Natale! Ti aspettiamo!
  • Per leggere la puntata precedente della storia di Natale, fai click qui

Ultime Novità

  • I Maddalens Brothers in concerto per Betlemme

    Sabato 11 novembre, al Teatro Fanin di San Giovanni in Persiceto, sarà presentato il nuovo album della band. Raccolta fondi
    Continua
  • 30.000 km di Solidarietà e Amore con Padre Gabriele

    Un cuore e due gambe instancabili: quelli di Padre Gabriele Bezzi, Angelo dei Bambini di Betlemme che a Livorno e
    Continua
  • Il Rotary Club di Este di nuovo al Caritas Baby Hospital

    Una visita graditissima! E' la visita di Amici di lunga data dei bambini ricoverati, delle loro famiglie e del personale
    Continua
  • Torna il Pane di Betlemme, per la Salute dei Bambini in Palestina

    [ Vai più giù per sapere come ordinare il tuo Pane di Betlemme ] Il Pane di Betlemme è un dolce speciale,
    Continua
  • Bambini con anomalie neurologiche: formazione sulla tossina botulinica al Caritas Baby Hospital

    Il Caritas Baby Hospital ha organizzato una formazione interdisciplinare sul tema della tossina botulinica - comunemente nota come Botox - che viene
    Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
   

Contattaci

Aiuto Bambini Betlemme Onlus

Via Roma, 67 I-37012 Bussolengo/Italia

Tel. (+39) 045 715 84 75

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Orari di apertura feriali: dalle 10.30 alle 12.30 e sempre reperibili al telefono

Per le tue donazioni

Puoi versare i tuoi contributi su:

C/C postale 69795961

C/C bancario: IT 61 K 052 165 996 0000 0000 77979 - Credito Valtellinese

 

I vostri messaggi

Dalla Terra Santa ho portato nel cuore lo sguardo la tristezza dei bambini e mamme. Auguro che la vita sia colma di serenità per tutti. Vi invio un piccolo contributo per aiutarli.

Anna C.

Sono da poco rientrato dal Caritas Baby Hospital di Betlemme, grazie per l'accoglienza che ho ricevuto, sono onorato!

Diego B.

Ho visitato il Caritas Baby Hospital a Betlemme e do il mio piccolo aiuto ogni mese...

Carmela C.

Torno dai nostri bambini a Betlemme ogni anno... e tornerò presto!

Paolo F.