medico palestina caritas baby hospital veronica capelli

“Io, prima o poi, qui ci torno” si era detta lasciando l’ospedale pediatrico di Betlemme. Era il 2012 e c’era da finire l’università e completare gli studi in medicina. Ma quella promessa Veronica l’ha mantenuta e, sabato, è tornata davvero a Betlemme per lavorare in quell’ospedale che tanto l’aveva colpita e appassionata ed è quello che ha fatto. È un progetto di telemedicina quello che ha portato la dottoressa Veronica Capelli al Caritas Baby Hospital. 

“Il Caritas Baby Hospital – spiega Luigi Vassanelli, presidente di Aiuto Bambini Betlemme, l’associazione internazionale che si occupa di far conoscere e sostenere il CBH – oggi è una struttura insostituibile in un’area in cui vivono circa 300mila bambini senza una reale possibilità di assistenza sanitaria. Per loro il Caritas rappresenta una vera oasi di salute e tranquillità in un territorio particolarmente difficile. In più, la possibilità di poter contare sulle capacità di questa giovane medico sono molto importanti per l’intera struttura”.

Le porte del Caritas Baby Hospital sono aperte ogni giorno, senza interruzione, dal 1952 per i bambini ammalati della Terra Santa e per le loro madri, indipendentemente dalla loro religione, etnia, disponibilità economica ed estrazione sociale. Ogni anno passano dal poliambulatorio del CBH, migliaia di bambini: l’anno scorso, sono stati visitati oltre 46mila bambini. Negli 82 letti dei reparti sono stati ricoverati e accolti quasi 5mila piccoli degenti, mentre sono state complessivamente più di 12.300 le notti in cui sono state accolte le madri.

In questi mesi la dottoressa Capelli completerà un tirocinio nei diversi reparti e ambulatori dell’ospedale, “per avere un'esperienza che davvero si possa definire a tutto tondo – racconta – Inoltre, accanto all'ospedale si trova un orfanotrofio; l'idea è quella di prendersi cura anche di questi piccoli”. I rapporti con l’Università di Pavia, ad ogni modo, non saranno interrotti. Gian Battista Parigi, professore di Chirurgia pediatrica, infatti già collabora con il Caritas e l’idea è quella di sviluppare tra i due ospedali un progetto di telemedicina. “L’idea – conferma la dottoressa Capelli – è quella di riprendere quel progetto di telemedicina già iniziato qualche anno fa. Si tratterebbe di realizzare lezioni interattive, tra il CBH e la Pediatria di Pavia, avvalendosi dei nuovi supporti informatici, a cadenza mensile/bisettimanale, riguardanti temi specifici. Sarebbe bello riuscire a integrare le conoscenze, discutendo di casi clinici particolarmente complessi per i quali il confronto è imprescindibile”.

[ riprodotto da http://www.italiannetwork.it/news.aspx?id=51908 ]

Ultime Novità

  • Chi corre alla Maratona di Betlemme?

    Lo scorso fine settimana, si è svolta a Betlemme la Maratona della Palestina. Il percorso (42 km, 21 km, 10
    Continua
  • Veronica, giovane dottoressa in missione al Caritas Baby Hospital

    “Io, prima o poi, qui ci torno” si era detta lasciando l’ospedale pediatrico di Betlemme. Era il 2012 e c’era
    Continua
  • Buona Festa ai 3 Papà dei bambini accolti al Caritas Baby Hospital

    Oggi 19 marzo 2018 in occasione della Festa del Papà, festeggiamo simbolicamente tre grandi uomini, persone speciali che hanno dato
    Continua
  • Il dott Andrea Pettenazzo: un medico amico dei bambini palestinesi

    Alcune foto del Dott. Andrea Pettenazzo dell'Ospedale di Padova in visita al Caritas Baby Hospital di Betlemme. Il Dott. Andrea
    Continua
  • Un riferimento per i bambini nati prematuri in Palestina

    Una delle principali cause di morte tra i bambini è la prematurità; al Caritas Baby Hospital siamo orgogliosi di essere
    Continua
  • 1
  • 2
  • 3
  • 4
  • 5
  • 6
  • 7
  • 8
  • 9
  • 10
  • 11
  • 12
  • 13
  • 14
  • 15
  • 16
  • 17
  • 18
  • 19
  • 20
  • 21
  • 22
  • 23
  • 24
  • 25
  • 26
  • 27
  • 28
  • 29
  • 30
  • 31
  • 32
  • 33
  • 34
  • 35
  • 36
  • 37
   

Contattaci

Aiuto Bambini Betlemme Onlus

Via Roma, 67 I-37012 Bussolengo/Italia

Tel. (+39) 045 715 84 75

Email: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

ORARI DI APERTURA

lunedì 8:30 - 12:30

martedì 8:30 - 12:30

mercoledì 8:30 - 12:30

giovedì 14:30 - 18:30

venerdì 8:30 - 12:30

Per le tue donazioni

Puoi versare i tuoi contributi su:

C/C postale 69795961

C/C bancario: IT 61 K 052 165 996 0000 0000 77979 - Credito Valtellinese

 

I vostri messaggi

Dalla Terra Santa ho portato nel cuore lo sguardo la tristezza dei bambini e mamme. Auguro che la vita sia colma di serenità per tutti. Vi invio un piccolo contributo per aiutarli.

Anna C.

Sono da poco rientrato dal Caritas Baby Hospital di Betlemme, grazie per l'accoglienza che ho ricevuto, sono onorato!

Diego B.

Ho visitato il Caritas Baby Hospital a Betlemme e do il mio piccolo aiuto ogni mese...

Carmela C.

Torno dai nostri bambini a Betlemme ogni anno... e tornerò presto!

Paolo F.